Gruppo Informatico Meridionale Servizi srl Bari | Agenzia Postel Puglia e Basilicata

Smart screening, la prevenzione prima di tutto con le tecnologie Postel

pubblicata venerdì 22 settembre 2023

Smart screening, la prevenzione prima di tutto con le tecnologie Postel
Smart Screening è la soluzione ideale per favorire la comunicazione diretta ai cittadini invitandoli a partecipare a programmi di prevenzione sanitaria in modo semplice e sicuro. Esami sempre attendibili, grazie a tecnologie e processi per la gestione automatica di auto-prelievo. Le tecnologie innovative di Postel Smart Label/RFID infatti, consentono di facilitare l’adesione alle campagne di screening ottenendo un considerevole aumento del numero di risposte, riducendo i costi e i tempi di accettazione dei campioni, aumentando l’affidabilità degli esami ed eliminando gli errori di accoppiamento tra busta e provetta. Con i varchi elettronici di lettura RFID, le verifiche di corretto abbinamento e il popolamento dei dati sul sistema gestionale avvengono in modo completamente automatico. L'integrazione con i servizi di geomarketing e data mining può garantire la massima efficacia delle campagne grazie all'individuazione di un target profilato, al quale inviare gli inviti di prevenzione. Con Postelvideo è possibile arricchire la campagna di comunicazione con video personalizzati e interattivi in grado di veicolare messaggi complessi come quello di prevenzione, in modo chiaro ed efficace. Cosa contiene il KIT: la lettera di invito a elevato impatto comunicativo; la busta personalizzata per la ASL; l’opuscolo informativo con le istruzioni per la partecipazione la provetta per il prelievo dei campioni con etichetta RFID; la busta di ritorno con abbinamento RFID alla provetta. Il cittadino riceve a casa il kit di auto-prelievo con tutte le istruzioni necessarie per la partecipazione al programma e provvede alla riconsegna del campione al punto indicato dalla ASL all’interno dell’invito (es. Farmacia). Si aumentano così il numero di esami affidabili con le etichette RFID. Negli screening che prevedono l'invio di provette, Postel mette in campo tecnologie innovative (RFID, smart label) per assicurare la massima affidabilità degli esami: riduzione degli errati abbinamenti del campione con il nominativo sulla busta di ritorno e eliminazione del problema di deterioramento delle etichette con barcode; verifica dell'assenza di campioni alterati a causa di sbalzi di temperatura (sperimentazione); controllo dei tempi di viaggio del campione (sperimentazione). Nel metodo tradizionale, il ritorno del campione presso il laboratorio di analisi della ASL: si controllano le buste di ritorno singolarmente; si verifica manualmente l'abbinamento del nominativo sulla busta di ritorno, con quello presente sul campione; si acquisiscono singolarmente i codici a barre delle provette con un lettore, per popolare il database del sistema di gestione. Con la soluzione Postel al ritorno dei campioni presso il laboratorio di analisi ASL, invece le buste di ritorno vengono controllate tutte insieme, attraverso un varco elettronico di lettura; il varco emette un segnale di anomalia per gli errati abbinamenti tra la busta di ritorno e il campione. In automatico, con il passaggio nel varco, viene popolato il gestionale di laboratorio con i codici dei campioni Con le verifiche di tempo e temperatura il gestionale registra tutte le informazioni per valutare l'affidabilità del campione ricevuto.

Autore / Fonte: redazione/Postel